Serve aiuto?

Vecchio inventario dei beni culturali e ambientali

A cosa serve:

Questa pagina permette di consultare le schede del vecchio inventario dei beni culturali e ambientali di Bergamo.

Le schede, rilevate negli anni '70 dal Comune di Bergamo, riguardano i monumenti, gli edifici e i siti presenti nelle zone di Città Alta, dei colli e dei borghi storici, vincolati o meno con specifici provvedimenti di tutela. 

La ricerca può essere fatta inserendo una parola chiave relativa alla Denominazione, alla Località oppure all'indirizzo. 

Mappa dei monumenti, degli edifici e dei siti e dei beni culturali isolati

A cosa serve:

Identifica in mappa le aree e i fabbricati oggetto delle schede del vecchio inventario dei beni culturali e ambientali. Inoltre sono presenti gli immobili del catalogo dei Beni Culturali Isolati. Detti immobili possono essere o meno vincolati con specifico provvedimento di tutela.

Visualizza la mappa Visualizza mappa

Catalogo dei beni culturali isolati

A cosa serve:

L'Inventario dei beni culturali isolati è uno specifico studio, redatto negli anni passati dal Comune di Bergamo, per individuare e studiare quegli immobili presenti sul territorio comunale di possibile rilevanza architettonica, storica, artistica, culturale, in aggiunta e ad integrazione di quei beni immobili già vincolati con specifico provvedimento ministeriale e soggetti a tutela. Sono stati studiati e schedati 122 immobili su tutto il territorio comunale. L'inventario quindi integrava, su iniziativa comunale, gli elenchi dei beni vincolati, dettando prescrizioni ed indicazioni d'intervento per ogni singolo immobile inventariato mediante apposita schedatura. L'Inventario è stato parte integrante dell'ultimo P.R.G.

Nel vigente P.G.T. invece le indicazioni ed i gradi d'intervento indicati dall'Inventario dei beni culturali isolati sono state prese a riferimento per stabilire, nel Piano delle Regole, i tipi d'intervento ammissibili sugli edifici e gli spazi aperti: in tal senso l'Inventario, con l'approvazione del P.G.T., ha perso il suo valore di cogenza restando uno studio ed un riferimento a valenza culturale e di studio utile per la progettazione urbanistica ed edilizia.