Serve aiuto?

Sistema Informativo Fronti Architettonici "i colori della città" (anno 2007)

A cosa serve:

Il Sistema informativo delle Facciate architettoniche ed urbane (SiFa) è uno strumento costruito attraverso l’integrazione di rilievi ortofotografici, rilievi geometrici e capitolati, realizzato per documentare la “cornice” architettonica di Città Alta e dei borghi storici, monitorarne lo stato di conservazione e favorirne il recupero. Tale mezzo è in grado di collegare dinamicamente il dato planimetrico a quello prospettico e di isolare i singoli elementi che compongono l’edificio, fornendo una lettura stratificata e mirata della struttura urbana ed edilizia.

Tale sistema attualmente integra il Rilievo dei Borghi Storici effettuato nel 2007, ilPiano del Colore di Città Alta redatto nel 2012, il Piano del Colore di Città Bassa redatto nel 2014 e gli edifici presenti nella pubblicazione Urbs Picta.

Esso quindi interessa l’insieme degli elementi che concorrono a formare la percezione visiva e cromatica del fronte di un edificio: superfici a tinteggio, paramenti murari, elementi architettonici, elementi decorativi, infissi e sistemi di oscuramento, elementi sovrapposti di arredo urbano e degrado.

Visualizza la mappa Visualizza mappa

Bergamo "Urbs Picta"

A cosa serve:

Lo studio riportato in questa sezione analizza e censisce puntualmente, con ampie descrizioni e schedature, le facciate dipinte di Bergamo dal secolo XV al secolo XVIII, fornendo un panorama esaustivo sul tema che va ad integrarsi perfettamente con il Piano del Colore e lo studio sui "Fronti architettonici" già predisposto e pubblicato, riferito alla città antica (prima città alta e quindi alcuni borghi storici di città bassa).

Il mutamento dei gusti estetici nei secoli ha purtroppo alterato e compromesso in parte questo patrimonio decorativo e culturale della città, ma l'obiettivo sotteso, a questo studio ed alla volontà di metterlo "in rete", è proprio quello di valorizzare e salvaguardare il più possibile quanto di prezioso rimasto, rendendo disponibile alla cittadinanza ed al mondo professionale i suoi esiti, integrati con tutto l'altro materiale documentario già presente nel Geoportale.

Gli interventi di restauro e coloritura delle facciate degli edifici della città storica, dovranno tenere conto delle indicazioni del Piano del colore, per quanto riguarda le cromie e le tecniche pittoriche da seguire, nonché delle analisi puntuali sulle pareti affrescate per quanto riguarda il loro recupero e la loro necessaria valorizzazione.

Per conoscere tutte le informazioni di dettaglio sullo studio "Bergamo urbs picta" è possibile consultare la pagina di presentazione