Serve aiuto?

Servizio Ecologia e Ambiente

Comunicazione esito indice di degrado da parte del proprietario

In bollo: 
No
Telematico: 
Disponibile solo in versione cartacea

Comunicazione del proprietario

Valutazione dello stato di conservazione della copertura in cemento-amianto

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

Regione Lombardia ha approvato un algoritmo per valutare le condizioni delle coperture in cemento amianto, al fine di individuare gli interventi (monitoraggio o bonifica) che il proprietario dell'immobile e/o il responsabile dell'attività che in esso  si svolge, dovrà attuare.

Se i danni consistono in crepe, fessure evidenti o rotture e riguardano almeno il 10% dell'estensione totale della superficie, si procede a bonifica (da preferire l'intervento della rimozione). Se invece la superficie appare integra, quindi in caso di danni meno evidenti, è necessario calcolare l'Indice di Degrado.

L'INDICE DI DEGRADO (I.D.)

Consente di valutare lo stato di conservazione, attraverso l'ispezione visiva.

Il risultato dell'applicazione dell'ID è un numero a cui corrispondono le azioni che il proprietario dell'immobile e/o il responsabile dell'attività che vi si svolge, dovrà attuare.

In base al risultato ottenuto gli interventi da attivare saranno:

1. nessun intervento e riesame con frequenza biennale (ID inferiore o uguale a 25)
2. esecuzione della bonifica entro 3 anni (ID compreso tra 25 e 44)
3. rimozione della copertura entro i successivi 12 mesi (ID uguale o maggiore di 45)

Nel caso in cui non l'ID ottenuto non è tale da richiedere la rimozione della copertura entro 12 mesi, il proprietario o il responsabile dovrà comunque:

  • nominare un responsabile per la manutenzione dei materiali in amianto
  • predisporre la documentazione che consenta di individuarne l'ubicazione
  • garantire efficaci misure di sicurezza durante le attività di pulizia, gli interventi di manutenzione e in occasione di ogni evento che possa creare un disturbo ai materiali contenenti amianto
  • informare correttamente gli occupanti dell'edificio sulla presenza di amianto nello stabile 

 

METODI DI BONIFICA

I metodi di modifica previsti dalla normativa sono:

  • la sovracopertura
  • l'incapsulamento
  • la rimozione

 La sovracopertura consiste nell'installare una nuova copertura al di sopra di quella esistente in amianto-cemento che verrà comunque lasciata se la struttura portante può supportare un carico permanente aggiuntivo.

L'incapsulamento prevede la pulizia della superficie della copertura da ricoprire e quindi l'utilizzo di appositi prodotti ricoprenti. Il trattamento finale dovrà essere certificato dall'impresa esecutrice e resta a carico del committente l'obbligo di verificarne lo stato di conservazione.

La rimozione prevede la totale asportazione della copertura in cemento amianto e la sostituzione con altra copertura.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza

Indice di degrado coperture in amianto

In bollo: 
No
Telematico: 
Disponibile anche in versione telematica
Modulo PDF: 

Modulo per il calcolo dell'indice di degrado delle coperture in cemento-amianto

Verifica Stato della copertura in amianto

La normativa nazionale non stabilisce una data entro la quale la copertura in amianto deve essere smaltita, ma rimane l'obbligo da parte del proprietario di verificare lo stato della copertura.

 

La Regione Lombardia, per uniformare la modalità di valutazione dello stato delle coperture presenti sul territorio, ha predisposto un algoritmo di calcolo dell'Indice di Degrado. in questa sezione è possibile accedere all'algoritmo di Regione Lombardia per il calcolo dello stato della copertura.

 

Se la copertura risulta danneggiata e i danni consistono in crepe, fessure evidenti o rotture e riguardano almeno il 10% dell'estensione totale della superficie, si procede a bonifica (da preferire l'intervento della rimozione). Il Piano di bonifica deve essere presentato all'ATS mediante l'applicativo G.E.M.A.

L’applicativo denominato Ge.M.A., acronimo di Gestione Manufatti in Amianto, consente al datore di lavoro delle imprese esercenti attività di bonifica amianto (iscritte all’ Albo Nazionale Gestori Ambientali categoria 10A e 10B) di rendere immediatamente fruibile notifiche e piani per i lavori di bonifica, artt. 250 e 256 DLgs 81/08, all’organo di vigilanza territorialmente competente.

L’invio telematico di questi documenti  alimenta, peraltro, senza soluzioni di continuità, la composizione informatica della relazione annuale prevista dall’art. 9 L. 257/92 per un facile assolvimento dell’obbligo di trasmissione posto a suo carico.

Forum sull'ambiente 21 settembre 2016

Mercoledì 21 settembre 2016 presso la sala Curò del Comune di Bergamo è stato presentato l'aggiornamneto della Relazione sulllo stato dell'Ambiente della città di Bergamo (RSA 2015).

 

La partecipazione è il “cuore” di tutti i percorsi-processi di pianificazione ambientale per questo è stato possibile mandare suggerimenti, osservazioni o proposte di modifica/integrazioni in merito alla
bozza della RSA 2015 e del relativo Piano di Azione Ambientale PdAA, attraverso mail all’indirizzo di posta elettronica bergamo.sostenibile@comune.bg.it fino al 01/11/2016.

 

Raccolte le osservazioni, si è proceduto all'approvazione definitiva della RSA 2015 e del relativo PdAA .

 

 

 

 

 

 

 

 

Manifestazioni/Eventi all’interno dei pubblici esercizi, esecizi di vicinato e circoli privati con somministrazione

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

All’interno dei pubblici esercizi ed esercizi di vicinato e, similmente, nei circoli privati che esercitano
attività di somministrazione, sono consentiti eventi della durata massima di una giornata, ripetuti
per un numero massimo di 10 giorni non consecutivi nell’arco dell’anno solare, nel rispetto
dei seguenti limiti e orari:
- all’interno del locale 90 dB(A), per un tempo di osservazione equivalente alla durata dell’evento,
che non si potrà protrarre oltre le ore 24,00.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Note: 

da presentarsi esclusivamente in modalità telematica utilizzando la FACCINA

non è prevista presentazione cartacea