Chi può presentare istanze per eseguire interventi edilizi?

Versione stampabile

Gli interventi edilizi possono essere eseguiti da chi è titolare di un diritto reale sul bene (area o fabbricato) oggetto dell'intervento, o di un diritto personale compatibile con l'intervento da realizzare (es. rapporto di locazione o di conduzione).

Proprietario dell’immobile.
Soggetto attuatore in virtù di convenzione
Superficiario nei limiti della costituzione del suo diritto (artt. 952 e 955 del Codice Civile).
Enfiteuta nei limiti del contratto di enfiteusi.
Usufruttuario o titolare di diritto di uso o di abitazione solo per interventi di manutenzione, restauro e risanamento conservativo o assimilabili.
Titolare di servitù prediali solo per interventi di manutenzione, restauro e risanamento conservativo o assimilabili.
Locatario solo per interventi di manutenzione, restauro e risanamento conservativo o assimilabili, che rivestano carattere di urgenza, ai sensi dell’art. 1577 c.c., autorizzati dal proprietario per iscritto nel contratto di locazione - del quale va prodotta copia - oppure con autorizzazione espressa.
Beneficiario di un provvedimento di occupazione d’urgenza con esclusivo riferimento all’opera inerente il provvedimento.
Concessionario di beni demaniali, conformemente all’atto concessorio per quanto definito nella concessione del bene demaniale fatto salvo che per le opere non previste nella concessione del bene demaniale occorre acquisire il consenso dell'Ente concedente.
Azienda erogatrice di pubblici servizi conformemente alla convenzione, accordo o servitù, dei quali occorre produrre copia, definita con il proprietario o avente titolo.
Titolare di un diritto derivante da un provvedimento giudiziario o amministrativo Quali la qualità di tutore, di curatore, di curatore fallimentare, di commissario giudiziale, di aggiudicatario di vendita fallimentare...); occorre produrre copia del titolo.
Amministratore di condominio il condominio deve essere giuridicamente costituito e deve essere prodotto il verbale dell'assemblea condominiale oppure la dichiarazione sostitutiva dell'Amministratore del Condominio che attesta l'approvazione delle opere da parte dell'assemblea condominiale con la maggioranza prescritta dal Codice Civile.
Assegnatario di area PEEP o PIP conformemente all’atto di assegnazione dell’organo comunale competente, esecutivo ai sensi di legge.
Soggetto responsabile dell’abuso edilizio (art. 13 L. 47/1985): è necessario produrre atto di assenso della proprietà.
Altro negozio giuridico che consente l’utilizzazione dell’immobile o attribuisce facoltà di presentare il progetto edilizio ed eseguire i lavori.