Serve aiuto?

come sono tutelati i dati personali che vengono richiesti con la presentazione delle istanze?

Versione stampabile

Informativa ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196
Codice in materia di protezione dei dati personali

I dati personali sono utilizzati dal Comune di Bergamo per la gestione delle istanze e sono utilizzati con modalità e procedure strettamente necessarie allo scopo.

Un eventuale rifiuto dell'autorizzazione al trattamento da parte del richiedente impedisce al Comune di dar seguito all'istanza.

Il trattamento è realizzato secondo le prescrizioni stabilite dal decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196, con l’ausilio di strumenti informatici ed è svolto da personale comunale.

Il richiedente ha il diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i suoi dati e come vengono utilizzati. Ha, altresì, il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco ed opporsi al loro trattamento.

I dati personali possono essere comunicati ai soggetti individuati nel regolamento dei dati sensibili e giudiziari, approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 75/12 del 27/3/2006 e ad eventuali altri soggetti, qualora ciò sia prescritto da ulteriori disposizioni normative.

Titolare del trattamento è il Comune di Bergamo e responsabile è il dirigente. I dati forniti possono venire a conoscenza dei soggetti preposti all'istruttoria dell'istanza, in qualità di incaricati del trattamento.