Serve aiuto?

Cos’è la firma elettronica (o firma debole)?

Versione stampabile

La firma elettronica è prevista dall’articolo 21 del Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82 “Codice dell’Amministrazione Digitale”: “Il documento informatico, cui è apposta una firma elettronica, sul piano probatorio è liberamente valutabile in giudizio, tenuto conto delle sue caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integrità e modificabilità”.

La firma elettronica apposta con la CRS/CNS ha intrinsecamente alti livelli di sicurezza per i seguenti motivi:

  • è generata con uno strumento (smart card) certificato secondo gli standard di sicurezza delle smart card per la firma digitale (ISO/IEC 15408, Common Criteria, EAL4+);
  • il certificato digitale e le chiavi sono generate da un certificatore accreditato dal CNIPA.

La firma elettronica apposta con la CRS/CNS è quindi un valido strumento, che può essere utilizzato dalle pubbliche amministrazioni in determinati contesti quali, ad esempio, sessioni in cui il cittadino si possa autenticare con la CRS/CNS e inviare istanze firmate alle pubbliche amministrazioni stesse.