Serve aiuto?

Artigiani alimentari - comunicazione di consumo sul posto di alimenti prodotti dall'azienda

Versione stampabile
Descrizione dell'attività
Cos'è: 

Le imprese artigiane di produzione e trasformazione alimentare possono vendere gli alimenti di propria produzione per il consumo immediato sul posto. Questa attività deve essere accessoria a quella di produzione e trasformazione degli alimenti stessi e deve essere comunicata all'Amministrazione comunale (in aggiunta a quanto già comunicato per l'avvio dell'attività artigianale).

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

I cittadini dei Paesi non europei e dell'Unione europea che esercitano l'attività devono presentare uno dei seguenti documenti:

- un certificato di conoscenza della lingua italiana, Certificazione Italiano Generale (CELI) di livello A2 Common European Framework: livello di contatto definibile in termini di competenza relativa a routine memorizzate; 

- un attestato che dimostri di aver conseguito un titolo di studio presso una scuola italiana legalmente riconosciuta o in alternativa un attestato che dimostri di avere frequentato, con esito positivo, un corso professionale per il commercio relativo al settore merceologico alimentare o per la somministrazione di alimenti e bevande istituito o riconosciuto dalla Regione Lombardia, dalle altre regioni o dalle Province autonome di Trento e di Bolzano; 

- un attestato che dimostri di aver frequentato e superato positivamente il corso di formazione presso la Camera di Commercio o comunque un corso istituito o riconosciuto dalla Regione Lombardia, dalle altre regioni o dalle Province autonome di Trento e Bolzano.

 

 

Modalita di esercizio: 

Il consumo sul posto dei prodotti (detto anche consumo immediato) all'ingterno delle imprese artigianali è soggetto a specifici obblighi stabiliti dalla normativa regionale:

  • gli orari di apertura al pubblico hanno una fascia massima, dalle ore 06,00 del mattino alle 01,00 della notte.
  • l'attività deve sempre essere esercitata nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, di sicurezza alimentare e della disciplina sull’inquinamento acustico: il cliente può consumare solo i prodotti artigianali in locali adiacenti a quelli di produzione, compresi gli spazi esterni al locale, tramite l’utilizzo degli arredi e di stoviglie a perdere e senza servizio ai tavoli.
  • il Comune può, per particolari esigenze di servizio ai cittadini, autorizzare, per la sola vendita, deroghe all'orario di apertura e chiusura.
  • è obbligatorio pubblicizzare gli orari di apertura e chiusura mediante appositi cartelli.
  • è vietata la vendita di bevande diverse da quelle prodotte e trasformate dall'impresa artigiana. Per tale vendita l'artigiano deve presentare Scia per l'apertura di un esercizio di vicinato.

L'artigiano che produce e vende solo per asporto i propri prodotti nel luogo di produzione o in spazio adiacente  non è tenuto a fare ulteriori comunicazioni al Comune.

 

 

 

 

Domande e comunicazioni
Documentazione necessaria alla presentazione dell'istanza.
Modulo: 
Modulo In bollo
Consumo sul posto di alimenti prodotti dall'azienda artigiana, comunicazione Presenta la richiesta in modalità telematica Word