Serve aiuto?

Attuazione del regolamento per la prevenzione e il contrasto delle patologie e delle problematiche legate al gioco d'azzardo lecito

Versione stampabile

Il Consiglio comunale di Bergamo, in seduta del 6 giugno 2016, ha approvato il Regolamento in oggetto, in vigore dal 19 giugno 2016.

Tale regolamento pone in capo ai gestori di sale dedicate al gioco d'azzardo lecito, nonchè ai gestori di locali che ospitano apparecchi per il gioco e/o che vendono lotterie istantanee, gratta e vinci, 10 e lotto, eccetera, una serie di adempimenti e prescrizioni, quali ad esempio:

  1. obbligo di esporre un  cartello - possibilmente a colori -  che indichi il divieto di gioco per i minori delle dimensioni minime del formato A4 (mm. 210 x 297). Il cartello dovrà essere scritto nelle seguenti quattro lingue: in italiano, inglese, francese e spagnolo. Il fac-simile del cartelllo è scaricabile tra gli allegati.
  2. obbligo di esporre un ulteriore cartello contenente le informazioni che consentano al giocatore di effettuare un autotest teso a individuare la possibilità di rischio che lo stesso corre di essere un giocatore problematico o patologico o che comunque abbia necessità di rivolgersi a personale specializzato. Tale cartello deve avere le dimensioni minime di cm. 30 x 40 per i locali che ospitano singoli apparecchi o che effettuano la vendita di lotterie istantanee, e di cm. 50 x 70 per le sale dedicate. I file esecutivi per la stampa - da effettuarsi obbligatoriamente a colori -  sono scaricabili tra gli allegati o ritirabili presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Bergamo, situato in Piazza Matteotti 3 dalle ore 9.00 alle ore 13.00. 
  3. divieto di esporre all’interno e all’esterno dei locali di cartelli, di manoscritti, immagini e/o proiezioni che pubblicizzino le vincite appena o storicamente avvenute. Pertanto, a decorrere dal 19 giugno 2016,  tali strumenti di comunicazione dovranno essere rimossi.

Si ricorda che il mancato adempimento di quanto sopra indicato, così come ogni infrazione al regolamento, comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria sino a Euro 500,00.

 

A seguito di sentenza del Tar di Brescia, il regolamento citato è stato riapprovato, in via cautelativa, dal Consiglio comunale con provvedimento n. 6 in seduta del 10 marzo 2017, eliminando la previsione che il Sindaco possa determinare gli orari di esercizio anche per le attività di vendita effettuata direttamente dall’esercente o attraverso distributori automatici di lotterie istantanee su piattaforma virtuale e/o con tagliando cartaceo (gratta e vinci, 10 e lotto, eccetera).

Pertanto, per tali attività non vigono gli orari sottoindicati e le stesse possono essere liberamente esercitate.

 

ORDINANZA SINDACALE SUGLI ORARI DI GIOCO

Il Sindaco, con proprio provvedimento ha conseguentemente determinato, sulla base degli indirizzi stabiliti dal Consiglio comunale, il divieto di gioco nelle seguenti fasce orarie:

 

dalle 7,30 alle 9,30 - dalle 12,00 alle 14,00 - dalle 19,00 alle 21,00

 

Le sanzioni previste per il mancato rispetto dell'ordinanza sindacale, oltre ad essere di natura pecuniaria, possono comportare la chiusura dell'attività sino a tre mesi.

Si suggerisce un'attenta lettura del regolamento e dell'ordinanza allegati.

 

AL FINE DI AGEVOLARE L’APPLICAZIONE DEI PROVVEDIMENTI CITATI DI SEGUITO SI RIPORTANO ALCUNI CONSIGLI PRATICI:

  • Esporre il cartello relativo al divieto di gioco ai minori in 4 lingue, nonché il cartello di autotest in modo chiaramente visibile e leggibile al consumatore.
  • I cartelli devono essere esposti in ciascuno dei locali dedicati al gioco.
  • Nelle fasce orarie di divieto di gioco si intende vietata sia l’attività di vendita del gioco che di riscossione delle vincite.
  • Si ricorda di rimuovere ogni forma di pubblicità’ relativa alle vincite avvenute nell’esercizio, quali ad esempio i tipici cartelli che riportano la dicitura “vinti qui.....”
  • Per rendere evidente alla propria clientela il divieto di gioco nelle fasce orarie previste è possibile:
    • Per slot machine e VLT, apporre un apposito cartello che impedisca l’inserimento di monete o banconote oppure spegnere direttamente il monitor (senza tuttavia scollegare l’apparecchio dal sistema); si suggerisce per le sale dedicate all’interno delle quali la somministrazione è attività’ collaterale, la chiusura anche di quest’ultima.
    • Per quanto riguarda i giochi i cui risultati e eventuali vincite sono comunicati al  consumatore attraverso un monitor, spegnere direttamente il monitor (senza scollegare l’apparecchio dal sistema) o in alternativa applicare un cartello sul monitor stesso con le indicazioni del divieto di gioco.

 

 

AllegatoDimensione
2016 - Deliberazione di approvazione del regolamento +Rapporto sulla situazione di Bergamo e provincia.zip 60.72 MB
2016 - Discussione in Consiglio comunale e votazione.pdf204.78 KB
2017 - Modifica deliberazione gioco d'azzardo.pdf5.39 MB
2017 - Regolamento gioco d'azzardo.pdf350.77 KB
2017 - Ordinanza orari gioco d'azzardo.pdf1.65 MB
2017 - Rettifica ordinanza orari gioco d'azzardo.pdf376.4 KB
Cartello orari gioco.pdf902.13 KB
Cartello vietato ai minori.pdf611.14 KB
Cartello autotest (30x40).pdf122.1 KB
Cartello autotest (50x70).pdf119.72 KB