Ascensori e montacarichi, immatricolazione e messa in esercizio

Versione stampabile
Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

È per legge soggetta a preventiva comunicazione al Comune, da parte del proprietario o del suo legale rappresentante, la messa in esercizio degli ascensori e dei montacarichi in servizio privato. La comunicazione, con richiesta del numero di immatricolazione, è da effettuarsi, in base al D.P.R. 162 del 1999, entro 10 giorni dalla data della dichiarazione di conformità dell'impianto.

Quando si apportano modifiche all'impianto, il proprietario per la parte modificata o sostituita, invia medesima comunicazione al Comune nonché al soggetto competente delle verifiche periodiche.

Il proprietario dello stabile, o il suo legale rappresentante, sono tenuti ad effettuare regolari manutenzioni degli impianti installati, nonchè a sottoporre gli stessi a verifica periodica ogni due anni. A seguito di verifica periodica con esito negativo, il Comune dispone il fermo dell'impianto fino alla successiva verifica straordinaria con esito favorevole, svolta dagli enti preposti.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Modulo principale: 
Modulo In bollo
Ascensori e montacarichi, comunicazione messa in esercizio Presenta la richiesta in modalità telematica Word
Allegati obbligatori: 
Info
Ascensori e montacarichi, accettazione dell'incarico di ispezione periodica
Ascensori e montacarichi, copia della dichiarazione CE di conformità
Copia del documento d'identità del dichiarante e permesso di soggiorno se straniero
Informazioni sull'istanza
Iter del procedimento: 

L'ufficio comunale competente assegna all'impianto, entro 30 giorni dalla richiesta, il numero di matricola comunicandolo al proprietario, o al suo legale rappresentante, ed al soggetto competente delle verifiche periodiche.