Denuncia di Inizio Attività - D.I.A. (Edilizia)

Versione stampabile
Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

ATTENZIONE!

Il Decreto legislativo 25/11/2016, n. 222 (SCIA 2) ha introdotto importanti modifiche ai procedimenti amministrativi sia in ambito produttivo che in ambito edilizio,.

In considerazione dell'’immediata applicabilità delle procedure edilizie ridefinite dallo Stato con il predetto d.lgs. 222, rimarcando inoltre la non possibilità per il legislatore regionale di discostarsene anche in futuro, essendo l’ambito edilizio estraneo all’obbligo di adeguamento posto dall’art. 6 dello stesso Decreto legislativo. Corollario evidente di tale "lettura" è il venir meno della DIA alternativa al permesso di costruire prevista dall’art. 41 della Legge regionale 11/03/2005, n. 12 che è sostituita dalla segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) (già aggiornata) nei soli casi individuati dall’art. 23 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380.

Pertanto a partire dal 03/05/2017, si provvede a:

  • eleminare il procedimento e la relativa modulistica per la denuncia di inizio attività (DIA) alternativa al permesso di costruire (PDC)

  • eliminare il procedimento e la relativa modulistica per la comunicazione di eseguita attività (CEA)