Serve aiuto?

Permesso di Costruire - P.D.C. (Edilizia)

Versione stampabile
Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

Tutti gli interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio sono subordinati a permesso di costruire. Chi ha titolo per presentare istanza di permesso di costruire ha facoltà, alternativamente e per gli stessi interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia, di inoltrare al Comune denuncia di inizio attività (D.I.A.) o segnalazione certificata d'inizio attività (S.C.I.A.) in relazione alle diverse tipologie d'intervento edilizio.

L'interessato è tenuto a comunicare immediatamente al Comune la data d'inizio e di ultimazione dei lavori, secondo le modalità indicate nel Regolamento edilizio.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Note: 

La domanda di permesso di costruire è depositata, utilizzando l'apposito modulo ed in conformità alla normativa vigente in materia di imposta di bollo, presso lo Sportello Unico dell'Edilizia del Comune, accompagnata da una attestazione concernente il titolo di legittimazione, nonché da tutti i documenti previsti dalla vigente normativa e dagli elaborati progettuali stabiliti, a seconda del tipo d'intervento previsto, dal Regolamento edilizio, a firma di un progettista abilitato (per la documentazione da allegare, oltre agli specifici articoli del Regolamento edilizio, vedasi anche lo stesso modulo di domanda di permesso).

Alla domanda va allegata anche la relazione tecnica di asseverazione che attesti la conformità del progetto alle norme igienico-sanitarie, nel caso in cui il progetto riguardi interventi di edilizia residenziale o la verifica in ordine a tale conformità non comporti valutazioni tecnico-discrezionali di competenza dell'ASL.

Nel caso d'immobile vincolato ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs. n°42/2004) alla domanda di permesso di costruire va allegata l'autorizzazione paesaggistica, nel caso d'immobile vincolato per il suo valore paesaggistico-ambientale e se la suddetta autorizzazione è di competenza dell'Ente Parco, va allegata l'autorizzazione della Sovrintendenza nel caso d'immobile vincolato per il suo pregio culturale-storico-artistico-monumentale (art.10 del citato Codice).

 

 

 Le istanze, denunce, segnalazioni e comunicazioni attinenti i procedimenti edilizi che riguardino azioni di realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o demolizione aventi ad oggetto l'esercizio di attività produttive/ economiche sono presentate esclusivamente in modalità telematica UTILIZZANDO la FACCINA

 In ogni caso, la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e lo scambio di informazioni e documenti tra le imprese e il Comune di Bergamo avviene esclusivamente in modalità telematica.

Nei casi previsti di presentazione cartacea, da presentarsi in duplice copia, UTILIZZA comunque la FACCINA al fine di generare: la scrivania telematica, il "form conpilabile" ed il conseguente pdf stampabile anche di tutti i moduli accessori.

 

Modulo principale: 
Modulo In bollo
Permesso di Costruire - Istanza di rilascio Presenta la richiesta in modalità telematica Word
Modulo con richiesta di bollo
Moduli accessori: 
Modulo In bollo
Relazione Tecnica di Asseverazione Edilizia (allegata ai Procedimenti Edilizi, escluso la C.I.L.A.) Word
Soggetti coinvolti nel Procedimento Word
Ulteriori Immobili oggetto del Procedimento Edilizio Word
Ulteriori Intestatari del Procedimento Edilizio Word
Allegati obbligatori: 
Info
Copia del documento d'identità del dichiarante e permesso di soggiorno se straniero
Documentazione fotografica a colori
Elaborati di progetto per istanze edilizie
Ricevuta di pagamento diritti di segreteria
Ulteriori allegati (solo nei casi previsti): 
Info
Autorizzazione paesaggistica, copia
Barriere architettoniche, relazione ed elaborati grafici dimostrativi
Contenimento del consumo di energia, progetto e relazione tecnica
Dispositivi anti caduta, progetto e relazione tecnica
Elaborati di progetto per la realizzazione di opere di urbanizzazione
Elaborato CAD di inquadramento cartografico
Esame dell'impatto paesistico del progetto
Impianti: progetto e relazione tecnica
Inquinamento elettromagnetico: relazione tecnica ed elaborati di progetto
Nulla osta della Soprintendenza, copia
Parere igienico-sanitario rilasciato dall’A.S.L.
Planimetria a dimostrazione del rispetto della superficie drenante
Planimetria catastale antecedente al 1942 per edifici di epoca remota
Progetto di bonifica di aree dismesse : collaudo di avvenuta bonifica
Reversale divisionale
Ricevuta di pagamento diritti sanitari all'ASL
Valutazione di impatto acustico
Valutazione previsionale di clima acustico
Vincolo delle autorimesse da costruire, atto notarile
Vincolo idrogeologico: autorizzazione rilasciata dal Consorzio Parco dei Colli
Informazioni sull'istanza
Pagamenti: 

In sede di rilascio del permesso di costruire viene stabilito l'ammontare dei contributi di costruzione, per gli interventi non a titolo gratuito. Il provvedimento di determinazione dei contributi di costruzione è adottato dal dirigente responsabile sulla base delle vigenti disposizioni di legge e delle tariffe stabilite con apposita deliberazione del Consiglio comunale, oggetto di revisione al massimo ogni tre anni.

In sede di presentazione del permesso dovranno essere pagati anche i diritti di segreteria.

Iter del procedimento: 

L'istruttoria della domanda di permesso di costruire è curata da un responsabile del procedimento, il cui nominativo è comunicato entro 10 giorni al richiedente. Il responsabile del procedimento acquisisce quanto necessario per la valutazione dell'istanza, compresi eventuali pareri necessari o atti di assenso di altri uffici comunali o di altri enti esterni all'amministrazione comunale, eventualmente convocando apposita conferenza di servizio.

Entro 120 giorni dalla presentazione della domanda, acquisito anche l'eventuale parere della commissione edilizia, il responsabile del procedimento formula una proposta motivata di provvedimento al dirigente responsabile. Il termine può essere interrotto una sola volta per la motivata richiesta di documenti che integrino la documentazione già presentata ed il termine torna a decorrere, per intero, dalla data di ricezione della documentazione integrativa. Il provvedimento finale è adottato o denegato dal dirigente entro i 15 giorni successivi alla proposta e dell'avvenuta emanazione del permesso di costruire è dato avviso agli interessati. Il termine può essere raddoppiato per progetti particolarmente complessi, definiti tali secondo motivata determinazione del responsabile del procedimento. L'infruttuosa decorrenza del termine per il rilascio del titolo abilitativo da parte del Comune costituisce presupposto per la richiesta d'intervento sostitutivo che è esercitato dalla Provincia, attraverso la nomina di un commissario ad acta.

  • Dalla data di rilascio del permesso di costruire il committente ha un anno di tempo per iniziare i lavori.
  • I lavori devono essere conclusi entro tre anni dalla data d'inizio.
  • L'interessato è tenuto a comunicare immediatamente al Comune la data d'inizio e di ultimazione dei lavori, secondo le modalità indicate nel Regolamento edilizio.