Serve aiuto?

Scrivania di

Manifestazioni/Eventi all’interno dei pubblici esercizi, esecizi di vicinato e circoli privati con somministrazione

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

All’interno dei pubblici esercizi ed esercizi di vicinato e, similmente, nei circoli privati che esercitano
attività di somministrazione, sono consentiti eventi della durata massima di una giornata, ripetuti
per un numero massimo di 10 giorni non consecutivi nell’arco dell’anno solare, nel rispetto
dei seguenti limiti e orari:
- all’interno del locale 90 dB(A), per un tempo di osservazione equivalente alla durata dell’evento,
che non si potrà protrarre oltre le ore 24,00.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Note: 

da presentarsi esclusivamente in modalità telematica utilizzando la FACCINA

non è prevista presentazione cartacea

Come faccio a registrarmi su www.impresainungiorno.gov.it?

Se stai presentando un'istanza destinata al SUAP contestuale alla Comunicazione Unica devi essere registrato sul portale www.impresainungiorno.gov.it. La registrazione è gratuita e puoi farlo:

  • creando username e password personali
  • utilizzando la tua CNS
  • utilizzando le tue credenziali (user Telemaco password) che utilizzi per l'accesso in ComUnica StarWeb

Puoi scegliere liberamente la modalità di iscrizione che preferisci. in ogni caso ti consigliamo di utilizzare una delle prime due elencate.

 
 

Cos'è la Comunicazione Unica

Dal 1 aprile 2010 è possibile espletare tutti gli adempimenti per aprire un’impresa con una singola comunicazione al Registro delle Imprese. Questa comunicazione è esclusivamente telematica e contiene tutte le informazioni fiscali, previdenziali e assicurative che fino ad oggi dovevano essere inviate ad enti diversi con differenti modalità.

La “Comunicazione Unica” propone un unico processo amministrativo, da presentare per via telematica al solo ufficio del Registro delle Imprese, che comprende tutti gli adempimenti, semplificando così le comunicazioni tra imprese e Pubblica Amministrazione.

L’Ufficio del Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio di competenza territoriale diventa lo “sportello unico” a cui l’impresa si rivolge per inoltrare tutte le comunicazioni per tutti gli enti (Registro Imprese, Albo Artigiani, Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL), realizzando così una gestione delle pratiche più agile e tempi di attesa riguardo gli esiti delle pratiche più brevi.

La legge prevede che la Comunicazione Unica valga per le dichiarazioni già previste dalle modulistiche del Registro Imprese, Agenzia delle Entrate, INAIL, INPS, Albo Artigiani, Ministero del Lavoro nel caso di inizio attività d’impresa, sue modifiche e cessazione. Gli adempimenti sono stati suddivisi in sei tipologie:

  1. “Nuova impresa con immediato inizio attività economica”;  
  2. “Costituzione nuova impresa senza immediato inizio attività economica”;
  3. “Inizio attività” per impresa, sia individuale che società, già iscritta al Registro Imprese;
  4. “Variazione” dati Registro Imprese, Albo Imprese Artigiane, Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL;  
  5. “Cessazione” attività; 
  6. “Cancellazione dal Registro Imprese”.

Una “Comunicazione Unica” può essere presentata direttamente dal legale rappresentante dell’impresa oppure da un intermediario che deve essere in possesso di:

  • firma digitale, prodotta tramite certificato qualificato ai sensi del Codice dell’amministrazione digitale;
  • credenziali “Telemaco” (user) per spedire pratiche telematiche al Registro delle Imprese;
  • indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dell’impresa;
  • browser (MS Internet Explorer v7.0 e Mozilla Firefox v2.0) e connessione a Internet.

La Comunicazione Unica d’Impresa è sostanzialmente costituita da una collezione di file strutturata in:

  • un documento PDF contenente la “Distinta” che riporta i dati sul richiedente, l’oggetto della comunicazione ed il riepilogo delle richieste ai diversi enti;  
  • i moduli elettronici per il Registro delle Imprese e per l’Albo Imprese Artigiane; 
  • eventuali moduli elettronici per l’Agenzia delle Entrate; 
  • eventuali moduli elettronici INPS; 
  • eventuali moduli elettronici INAIL;
  • eventuali moduli elettronici per il SUAP dei Comuni.

Le novità previste dal regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive (D.P.R. 7 settembre 2010 n. 160), trovano attuazione nella Comunicazione Unica tramite ComunicaStarweb dal 30 settembre 2010. Alla pratica di Comunicazione Unica costruita in ComunicaStarweb è possibile allegare moduli indirizzati all’ufficio SUAP dei Comuni che hanno aderito all’iniziativa.

Il Registro delle Imprese, appena riceve la pratica telematica, spedisce automaticamente all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC), recapito dell’impresa, la ricevuta di protocollo e la ricevuta della Comunicazione Unica e provvede allo smistamento verso tutti gli altri enti coinvolti. L’impresa riceve risposta degli esiti della comunicazione, sempre all’indirizzo PEC recapito dell’impresa e al mittente della pratica, entro 5 giorni dalla Camera di Commercio ed entro 7 giorni dagli altri enti nazionali.

Come fare per ottenere le credenziali per l'accesso a ComUnica Starweb

Per ottenere le credenziali (username password) per l'accesso in ComUnica StarWeb, indispensabili se stai presentando un'istanza SUAP contestuale alla Comunicazione Unica, puoi fare richiesta seguendo i passaggi indicati sul sito www.registroimprese.it.

cosa fare in caso di una S.C.I.A. con "dati toponomastici non validi"

Nel caso in cui, compilando il modulo di una segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A.) risulti che i "dati toponomastici non sono validi", procedere in questo modo:

  1. Verificare di aver digitato correttamente la denominazione dell'indirizzo e il numero civico.
  2. Verificare con l'apposita funzione di ricerca che l'indirizzo sia censito nello stradario comunale. Suggerimento: provare inserendo solo UNA parola chiave nel campo Toponimo (es. inserire solo VERDI anzichè VIA VERDI MARIO)
  3. Nel caso in cui il numero civico non sia presente nello stradario comunale presentare l'istanza Richiesta di numerazione civica per attività economiche

La mia scrivania

Selezionando nel menu di destra potrai:

  • Ottenere una lista dei moduli telematici che hai compilato,
    • se l'istanza è già stata inviata potrai prendere visione di tutti i moduli e di tutti gli allegati che la componevano, ma non potrai più modificarli.
    • se l'istanza non è ancora stata inviata potrai riprendere la compilazione di tutti i moduli e completare il caricamento degli allegati,
  • Ottenere una lista delle reversali telematiche che hai compilato, dei relativi bollettini MAV e dello stato del loro pagamento.
  • Accedere rapidamente alle pagine del Geoportale che hai salvato come tue preferite
  • Modificare i dati del tuo profilo utente per riempire automaticamente i campi dei moduli telematici.

26/01/2011 L'Eco di Bergamo Pratiche on line si risparmia col Geoportale

Sull’onda dell’efficienza e della trasparenza imposte dalla Riforma Brunetta, il Comune di Bergamo, con il patrocinio di Regione Lombardia, ha costruito Sigi, un portale per rispondere alle richieste dei cittadini a tempo di click....

Leggi l'articolo

come faccio a presentare un'istanza telematica al SUAP?

Prima di tutto devi accedere al portale

Per presentare un'istanza telematica devi accedere ai servizi del portale, sai già farlo?

Poi devi individuare il tipo di istanza da presentare

Nella sezione Presentare istanze trovi un elenco delle istanze che possono essere presentate tramite il portale, puoi cercare la tua inserendo una paola chiave.

Nella sezione dedicata all'istanza, oltre ad una sintetica descrizione dell'attività e alla normativa di riferimento, troverai tutte le informazioni riguardo ai moduli ed allegati da presentare per l'avvio, la variazione e la cessazione dell'attività.

...individua il modulo principale

Una volta individuato il tipo di istanza da presentare, clicca sul link al modulo che trovi nella sezione relativa alla segnalazione che devi presentare (domande e comunicazioni, avvio, variazione o cessazione dell'attività).

Nella pagina del modulo seleziona la modalità di compilazione telematica: la normativa vigente impone che tutte le istanze e comunicazioni relative ad attività imprenditoriali siano presentate in modalità telematica.

 

 

...compilalo e salvalo

Il modulo esegue numerosi controlli sia mentre lo stai compilando sia quando lo salvi premendo il pulsante Salva modulo. In particolare, al momento del salvataggio, viene verificato che siano stati compilati i dati minimi richiesti e, in caso di esito negativo del controllo, vengono evidenziati i campi con dati mancanti o compilati erroneamente.

...segui le istruzioni che trovi nella pagina di presentazione dell'istanza

Una volta compilato il modulo principale, ti apparirà una pagina che ti guiderà in tutte le fasi necessarie a completare

Semaforo

la presentazione della tua istanza.

Nella parte superiore della pagina l'icona di un semaforo e alcune brevi indicazioni ti aiuteranno a capire se l'istanza è pronta per essere inviata o se manca ancora qualcosa.

Nella sezione Moduli da compilare ed eventualmente firmare trovi l'elenco dei moduli accessori al modulo principale.

  • A sinistra del nome del modulo le icone ti informano se si tratta di un modulo la cui compilazione è obbligatoria o opzionale, se deve essere firmato, se la versione firmata è già stata caricata.
  • A destra del nome del modulo:
    • Il bottone con la matita ti fa accedere alla compilazione
    • Il bottone col simbolo del file PDF ti permette di scaricare il modulo per firmarlo
    • Il bottone col simbolo del file PDF con microchip ti permette di caricare la versione firmata digitalmente

Se devi compilare più moduli del medesimo tipo (ad esempio più Schede 2) il sistema ti consente compilazioni multiple.

Ricorda che per firmare un modulo devi sempre prima scaricarlo sul tuo computer (bottone con simbolo PDF), firmarlo e ricaricarlo sul portale (bottone con simbolo PDF e microchip).

Se hai dei dubbi su chi e come debba firmare consulta la pagina Come faccio a firmare digitalmente? Chi deve firmare? Quali documenti? Con quale carta?

Attenzione, le Camere di Commercio accettano solo documenti firmati con firma digitale (firma forte).

Quando ricarichi il modulo firmato il sistema verifica che il file PDF firmato sia lo stesso che hai scaricato, che la firma sia valida e che il codice fiscale di chi ha firmato sia lo stesso del soggetto che ha compilato la porzione il sottoscritto del modulo.

Nella sezione Files da allegare per la presentazione dell'istanza trovi un elenco degli allegati che devi presentare. A sinistra del nome dell'allegato le icone ti informano se si tratta di un documento da allegare obbligatoriamente o opzionalmente. A destra del nome dell'allegato trovi il bottone per caricarlo.

...finchè il semaforo in cima alla pagina non segnerà verde

Il sistema verifica la completezza formale della documentazione, controllando che tutti i moduli accessori obbligatori siano presenti e firmati correttamente, che tutti gli allegati obbligatori siano stati caricati. Solo quando tutte le verifiche formali hanno dato esito positivo, nella parte superiore della pagina l'icona del semaforo diventerà verde e apparirà un bottone con il simbolo di una busta. Quando premerai sul bottone con il simbolo della busta il sistema preparerà un messaggio di posta elettronica certificata con allegati:

  • La versione PDF dei moduli compilati e firmati.
  • Un file faldone telematico.xmlcontenente tutti i dati inseriti nei campi dei vari moduli (utilizzato dal SUAP per il caricamento automatico dell'istanza nei propri sistemi informatici di back-office)
  • Un file segnatura.xml usato per la protocollazione informatica del messaggio.

Ora, in funzione dell'istanza che hai compilato, i possibili casi sono due: