Serve aiuto?

Commercio

Orientamento e formazione per la creazione di imprese

Bergamo Sviluppo è una azienda speciale della Camera di Commercio di Bergamo al servizio di chi intende avviare una nuova attività imprenditoriale, e delle imprese esistenti che vogliono mantenersi competitive su un mercato in costante evoluzione.

Tale struttura offre, attraverso la stretta collaborazione con le organizzazioni di categoria locali, risposte alle esigenze e allo sviluppo del territorio in termini di progettazione di interventi formativi specifici, realizzazione di percorsi di aggiornamento/formazione professionale, erogazione di servizi per la creazione e lo sviluppo imprenditoriale, innovazione tecnologica e internazionalizzazione, orientamento e consulenza mirata.

Bergamo Sviluppo opera nelle seguenti aree:

  • Formazione e abilitazioni 
  • Orientamento, studi e ricerche
  • Creazione di imprese
  • Sviluppo d'impresa, innovazione, trasferimento tecnologico
  • internazionalizzazione

Si invitano, pertanto, tutti coloro che vogliono intraprendere attività commerciali o imprenditoriali a collegarsi al sito di Bergamo Sviluppo per ottenere tutte le necessarie informazioni

 

 

 

Vendita di specifici prodotti

Descrizione dell'attività
Cos'è: 

Per la vendita al minuto di specifici prodotti, la normativa vigente prevede che, oltre ai moduli previsti per la tipologia di attività che si intende esercitare (es. commercio in esercizio di vicinatom in media struttura, ecetera), vengano presentati ulteriori moduli da reperire nei siti dei singoli enti interessati e di seguito elencati, da allegare all'istanza principale.    

Vendita al minuto di alcolici:  deve essere presentata la "Comunicazione di vendita al minuto di alcolici" la quale è trasmessa a cura del SUAP all'Agenzia delle dogane e vale come denuncia ai sensi del D.Lgs. n. 504/1995. Tale comunicazione è presentata: in caso di esercizio di vicinato, compilando un apposito allegato della SCIA unica; in caso di media o grande struttura di vendita, contestualmente alla presentazione dell’istanza; in caso di attività commerciale già avviata, all’avvio della vendita al minuto di alcolici (successivo a quello dell’attività).  

Vendita di farmaci da banco e medicinali veterinari: deve essere presentata la "Comunicazione di vendita di farmaci da banco e veternari" la quale è trasmessa a cura del SUAP alla Regione e al Ministero della salute. Tale comunicazione è presentata: in caso di esercizio di vicinato, compilando un apposito allegato della SCIA unica; in caso di media o grande struttura di vendita, contestualmente alla presentazione dell’istanza; in caso di attività commerciale già avviata, all’avvio della vendita di farmaci da banco e medicinali veterinari (successivo a quello dell’attività).  

Vendita al minuto di gas di petrolio liquefatto (GPL) per combustione: deve essere presentata la "Comunicazione di vendita al minuto di GPL per combustione" la quale è trasmessa a cura del SUAP all'Agenzia delle Dogane. Tale comunicazione è presentata: in caso di esercizio di vicinato, compilando un apposito allegato della SCIA unica; in caso di media o grande struttura di vendita, contestualmente alla presentazione dell’istanza; in caso di attività commerciale già avviata, all’avvio della vendita al minuto di gas di petrolio liquefatto (GPL) per combustione (successivo a quello dell’attività). In caso di vendita di gas liquefatti (GPL) in recipienti mobili con quantitativi superiori o uguali a 75 Kg, la SCIA prevenzione incendi per gli esercizio di vicinato e in caso di attività commerciale già avviata deve essere presentata compilando un apposito allegato della SCIA unica, che è trasmesso a cura del SUAP ai VV.F. In caso di media o grande struttura di vendita deve essere presentata contestualmente all’istanza ed è trasmessa a cura del SUAP ai VV.F.

Vendita al minuto di gas infiammabili in recipienti mobili compressi: deve essere presentata la "Comunicazione per la vendita al minuto di gas infiammabili in recipienti mobili compressi" la quale è trasmessa a cura del SUAP all'Agenzia delle Dogane. Tale comunicazione è presentata: in caso di esercizio di vicinato, compilando un apposito allegato della SCIA unica; in caso di media o grande struttura di vendita, contestualmente alla presentazione dell’istanza; in caso di attività commerciale già avviata, all’avvio della vendita al minuto di gas infiammabili (successivo a quello dell’attività). In caso di vendita al minuto di gas infiammabili in recipienti mobili con quantitativi superiori o uguali a 75 Kg, la SCIA prevenzione incendi per gli esercizio di vicinato e in caso di attività commerciale già avviata deve essere presentata compilando un apposito allegato della SCIA unica, che è trasmesso a cura del SUAP ai VV.F. In caso di media o grande struttura di vendita deve essere presentata contestualmente all’istanza ed è trasmessa a cura del SUAP ai VV.F.

Vendita al minuto di prodotti fitosanitari:  deve essere presentata la "SCIA per la vendita di prodotti fitosanitari", la quale è trasmessa a cura del SUAP all'autorità competente (Regione o autorità delegata). In caso di esercizio di vicinato, deve essere  trasmessa unitamente alla SCIA per l’avvio dell’esercizio di vicinato; in caso di media o grande struttura di vendita, deve essere  trasmessa unitamente alla richiesta di autorizzazione; in caso di attività commerciale già avviata, deve essere trasmessa la sola SCIA per la vendita al minuto di prodotti fitosanitari.. In caso di "Depositi di fitofarmaci e/o di concimi chimici a base di nitrati e/o fosfati con quantitativi in massa superiori a 50.000 kg", la SCIA prevenzione incendi deve essere presentata contestualmente ed è trasmessa a cura del SUAP ai VV.F.

Vendita al minuto di prodotti agricoli e zootecnici, mangimi, prodotti di origine minerale e chimico industriali destinati all'alimentazione animale: deve essere presentata "SCIA per la vendita al minuto di prodotti agricoli e zootecnici, mangimi, prodotti di origine minerale e chimico industriali destinati all'alimentazione animale" la quale è trasmessa a cura del SUAP all'autorità competente (Regione o autorità delegata). In caso di esercizio di vicinato, la Scia costituisce allegato della SCIA unica; in caso di media o grande struttura di vendita, deve essere trasmessa unitamente alla richiesta di autorizzazione; in caso di attività commerciale già avviata, deve essere trasmessa all'avvio dell'attività di vendita al minuto (successivo all'avvio dell'attività). In caso di "Depositi di fitofarmaci e/o di concimi chimici a base di nitrati e/o fosfati con quantitativi in massa superiori a 50.000 kg", la SCIA prevenzione incendi per gli esercizio di vicinato e in caso di attività commerciale già avviata deve essere presentata compilando un apposito allegato della SCIA unica, che è trasmesso a cura del SUAP ai VV.F. In caso di media o grande struttura di vendita deve essere presentata contestualmente all’istanza ed è trasmessa a cura del SUAP ai VV.F.

Vendita di oggetti preziosi:  deve essere presentata la "Richiesta di autorizzazione per la vendita di oggetti preziosi", la quale è trasmessa a cura del SUAP al Questore. In caso di esercizio di vicinato, deve essere  trasmessa unitamente alla SCIA per l’avvio dell’esercizio di vicinato; in caso di media o grande struttura di vendita, deve essere trasmessa unitamente alla richiesta di autorizzazione; in caso di attività commerciale già avviata, deve essere trasmessa la sola richiesta l'autorizzazione per la vendita di oggetti preziosi. La Conferenza di servizi è convocata entro 5 giorni dal ricevimento dell'istanza. In tutti i casi, il termine decorre dalla ricezione dell'istanza da parte del Questore. L'attività non può essere iniziata fino al rilascio dell'autorizzazione o decorso il termine per il silenzio-assenso.

Vendita di armi diverse da quelle da guerra: deve essere presentata la "Richiesta di autorizzazione per la vendita di armi diverse da quelle da guerra", la quale è trasmessa a cura del SUAP al Questore. In caso di esercizio di vicinato, deve essere  trasmessa unitamente alla SCIA per l’avvio dell’esercizio di vicinato; in caso di media o grande struttura di vendita, deve essere  trasmessa unitamente alla richiesta di autorizzazione; in caso di attività commerciale già avviata, deve essere trasmessa la sola richiesta di autorizzazione per la vendita di armi diverse da quelle da guerra. La Conferenza di servizi è convocata entro 5 giorni dal ricevimento dell'istanza. In tutti i casi, il termine decorre dalla ricezione dell'istanza da parte del Questore. L'attività non può essere iniziata fino al rilascio dell'autorizzazione. Nel caso di esercizi di minuta vendita di prodotti esplodenti, la SCIA prevenzione incendi deve essere presentata contestualmente all'istanza ed è trasmessa a cura SUAP ai VV.F.

Produzione, trasformazione e distribuzione di prodotti di origine animale (macelli, caseifici, prodotti ittici, uova e altro):  deve essere presentata la "Richiesta di autorizzazione per la produzione, trasformazione e distribuzione di prodotti di origine animale", la quale è trasmessa a cura del SUAP alla Regione (o all'autorità delegata). In caso di esercizio di vicinato, deve essere trasmessa unitamente alla SCIA per l’avvio dell’esercizio di vicinato; in caso di media o grande struttura di vendita, deve essere  trasmessa unitamente alla richiesta di autorizzazione; in caso di attività commerciale già avviata, deve essere trasmessa la sola richiesta di autorizzazione per la produzione, trasformazione e distribuzione di prodotti di origine animale. La Conferenza di servizi è convocata entro 5 giorni dal ricevimento dell'istanza. L'attività non può essere iniziata fino al rilascio dell'autorizzazione.     

 

cose antiche o usate in vendita

Per cose antiche  si intendono i beni di interesse storico, archeologico, artistico, mobili e oggetti d'arte, oggetti di pregio o preziosi, autoveicoli d'epoca.

Per cose usate si intendono gli oggetti privi di valore o di valore esiguo quali, ad esempio, vestiti, chincaglieria, bigiotteria.

La vendita di cose antiche o usate è effettuata nell'ambito di una delle seguenti attività:

- commercio al minuto in sede fissa

- vendita diretta al domicilio del consumatore o attraverso la televisione o altri mezzi di comunicazione

- commercio su aree pubbliche

- commercio all'ingrosso

L'imprenditore deve pertanto avere già un'attività  o iniziarne una nuova secondo le procedure previste per ognuna delle categorie sopra indicate.

L'imprenditore deve, inoltre, munirsi del registro di carico e scarico beni antichi o usati, che non deve essere vidimato dal Comune ma che deve essere tenuto a disposizione per eventuali controlli da parte degli ufficiali ed agenti di Pubblica sicurezza.

come si calcola la superficie di un'attività di somministrazione di alimenti e bevande?

In relazione alle modalità di misurazione dei locali si somministrazione di alimenti e bevande (bar, ristoranti, trattorie, ecc.) Regione Lombardia con D.G.R. 6495/2008 precisa che fanno parte dei locali destinati a servizi i seguenti:

a) i servizi igienici per il pubblico e il personale;
b) i camerini;
c) il guardaroba;
d) gli spogliatoi per il personale;
e) la cucina, compresa la zona lavaggio stoviglie;
f) il locale dispensa;
g) il locale preparazione alimenti;
h) gli ingressi, i relativi disimpegni e la zona casse;
i) locali filtranti e separanti in genere.

Non fa comunque parte dell'area destinata all'attività di somministrazione e vendita, quella occupata dagli arredi per la somministrazione quali poltrone, divani e tavoli di ridotte dimensioni.

Bandi per la concessione di posteggi su aree pubbliche in attuazione della direttiva Bolkestein: mercati - fiere - posteggi isolati

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

In attuazione della direttiva europea comunemente denominata Bolkestein e delle norme nazionali e regionali conseguenti, il Comune di Bergamo ha indetto i bandi per l'assegnazione dei posteggi su aree pubbliche per mercati, fiere e posteggi isolati. I termini per la presentazione delle domande sono scaduti il 4 maggio 2017.

 

Le planimetrie relative ai singoli posteggi messi a bando sono consultabili nelle pagine del seguente link: piani per il commercio su aree pubbliche

 

In allegato si riportano le graduatorie definitive di assegnazione. Seguirà il rilascio della concessione per 12 anni.