Serve aiuto?

Acquedotto romano dei Vasi

Versione stampabile

Monumenti e siti

N° scheda:0200816
Tipo scheda:MONUMENTI
Denominazione:Acquedotto romano dei Vasi
Epoca:Romana
Località:Città Alta - Edifici Conti Roncalli
Indirizzo:via Sforza Pallavicino
Confini:
Mappale:Fg:31 Mp:42|Fg:31 Mp:2380
Scheda originale:Visualizza scheda

Descrizione del bene

Descrizione:
Proprieta:Privata
Proprietario attuale:
Uso attuale:Muro di sostegno
Epoca di costruzione:Romana
Trasformazioni:La muratura romana in vista è quanto resta del lato a monte del condotto.Il muro a cui sono addossati i resti è stato in varie epoche rifatto.

Stato di conservazione del bene

Stato attuale:
Struttura portante:
Parti complementari:
Copertura:
Interno:
Umidità:
Protezione esistente:D.M.4/1/57 PRG 1969 N.A. art.11
Protezione proposta:PPRC

Dati tipologici del bene

Dati tipologici:Resti del condotto dell'acquedotto romano proveniente dalla sorgente detta dei Vasi.I resti appaiono a 1-2 metri circa l'altezza sul muro a monte di via Sforza Pallavicino;questo muro,leggermente scarpato,è in pietrame a vista a tessitura irregolare.La muratura romana è divisa in tre tratti di cui quelllo più a ovest ha una breve diramazione che scende ad una bocchetta di scarico (non antica ).Oltre la diramazione di tracciato dell'acquedotto piega verso ovest.
Caratteristiche particolari:Bocchetta di scarico di forma rettangolare in arenaria con piccola cornice.
Contesto interno ed esterno:
Si deve proteggere il contesto interno:
Si deve proteggere il contesto esterno:
Strutture e materiali:Muratura romana in conglomerato di calce misto a pietrame e coccio pesto.Il muro a filo di via Sforza Pallavicino in pietra a vista con tracce di intonaco.Bocchetta di scarico in arenaria.
Proposte di restauro:Valorizzare il reperto togliere l'intonaco dal muro dove cela le tracce antiche.
Utilizzazione proposta:L'attuale = muro di sostegno

Bibliografia

Bibliografia:
Documenti annessi:V.schede n.0200815-0200817-0200818

Note

Osservazioni:L'acquedotto raccoglieva l'acqua di varie sorgenti poste sul versante nord dei colli oltre a Castagneta,e la portava nella zona dell'antica porta di S.Alessandro.Questi resti acquistano particolare importanza essendo fra i pochi reperti sicuramente romani ancora in sito a Bergamo.
Redatta da:
Controllata da:Arch.Sandro Angelini 21 Ottobre 1974
Revisionata da: